Seguici anche su:

facebook  twitter youtube

REGISTRATI

NOME:
PWD:

Recupera la password



"Daghe de Bora": il primo samba 100% Berimbau debutta al Carnevale di Muggia 2017

Evento storico per la Banda Berimbau e il Carnevale di Muggia: per la prima volta la banda triestina di percussioni brasiliane presenta un suo samba originale, scritto, composto, musicato e arrangiato secondo le regole dei samba-enredo, protagonisti in questi giorni al sambodromo di Rio de Janeiro.

Il titolo della canzone è Daghe de Bora, testo rigorosamente in dialetto triestino scritto da Alessandro “Benni” Parlante, fondatore e presidente della Banda Berimbau, e arrangiato dal direttore artistico Davide Angiolini.

La prima uscita ufficiale del samba sarà al Carnevale di Muggia, domenica 26 febbraio 2017. La Banda Berimbau sfilerà nuovamente per le strade della cittadina istro-veneta con la compagnia “La Bora”, portando davanti alla giuria la migliore energia che riesce a scatenare in strada.

«Già l'anno scorso avevamo portato al Carnevale di Muggia un samba che rispettava i canoni del carnevale carioca – spiega Benni – scrivendo un testo dedicato al tema proposto dalla compagnia, “Tute le strade le porta a Muja”. In quell'occasione però avevamo utilizzato la melodia e l'arrangiamento di una canzone presentata l'anno precedente dalla scuola di samba Estácio de Sá. Quest'anno finalmente realizziamo un sogno che avevo sin dalla nostra prima uscita al Carnevale di Muggia, nel 1999: sfilare con un nostro samba originale al 100%».

Com'è tradizione del carnevale di Rio, la canzone non è un segreto. Anzi, la registrazione è già online sul sito della Banda Berimbau e su SoundCloud, insieme al testo pronto per essere stampato, per permettere ai membri della compagnia “La Bora”, ai partecipanti al Carnevale di Muggia, e di Trieste martedì 28 febbraio, e ai fan della Banda Berimbau di impararla e cantarla.

Ascolta la canzone "Daghe de Bora"


Daghe de Bora

Ocio de soto! Ocio de sora!
Tignive forte che ogi sufia ben la Bora
Svola i capei, se sbrega le ombrele,
se alza le cotole de tute le putele

Le previsioni del tempo
ga dito che doman no xe gnanca un fil de vento
Ma se sa che per una che intiva
a imbrocar più no i riva almento altre zento

E za le barche comincia a balar
come se scoltassi samba de carneval
E tra quei alberi xe tuto un DIN DIN DIN
che tien el tempo a ritmo de borin  

Daghe de Bora! Daghe de carneval!
Viva l’alegria, sparissi ogni mal
Se ribalta el mondo, xe tuto sotosora
A noi ne piasi co sufia ben la Bora

Senti che refolo, sto qua xe zentoventi
guanta el passaman, tignimose ben strenti
E le vecete no mola la cadena,
le ga paura de romperse la schena

E svola i copi, sparissi in ciel le straze
taca a far garini i cassoneti de scovaze
La Bora sufia libera, no xe chi ghe comanda,
no xe maestro che da el tacabanda

<< Indietro